Spedizioni perfette con i nostri consigli per l’imballaggio

by Emanuela Calatti

Ogni anno, solo nel nostro paese, viaggiano centinaio di migliaia di pacchi. Ma spesso questi pacchi, o peggio ancora il loro contenuto, arrivano rovinati o danneggiati.

Come fare a imballare la merce per farla arrivare indenne a destinazione? Ecco i nostri consigli per un imballaggio perfetto!

1.      Cosa devi spedire?

Per prima cosa prendi in considerazione l’oggetto o gli oggetti che devi confezionare. Come verrà spedito? Quanto è fragile il contenuto? Tutto parte da queste prime valutazioni.

2.      La scatola

Una volta valutati prodotti, come prima cosa dobbiamo scegliere la scatola.

Questa va scelta bene, innanzitutto in base alle dimensioni di ciò che deve contenere: deve essere abbastanza grande da contenere i prodotti e dell’eventuale materiale di imballaggio ma non troppo grande, altrimenti dovremo usare troppo materiale di riempimento per evitare che i prodotti sbattano tra loro.

Inoltre è importante ottimizzare lo spazio interno per evitare quanto più possibile di spedire “aria”: in questo modo potremo preservare il nostro portafoglio riducendo le spese di spedizione e cosa non meno importante minimizzeremo il nostro impatto sul Pianeta in termini di inquinamento!

Anche il materiale ha la sua importanza: in base alla fragilità del prodotto da spedire e alla modalità di spedizione, potremo scegliere quindi, una scatola più leggera per materiali che non corrono particolari rischi, mentre per oggetti più fragili o pesanti sarà più sicuro utilizzare una scatola più robusta.

3.      L’imballaggio

Dopo aver montato la scatola prescelta, dobbiamo imballare i nostri prodotti. Anche qui, se ciò che dobbiamo spedire è piuttosto fragile, allora sarà meglio proteggerlo inserendolo magari in un sacchetto protettivo o avvolgendolo con del pluriball se di dimensioni troppo grosse per il sacchetto. Se stiamo imballando dei piatti o delle stoviglie, può essere una buona idea dividerle con dei pezzi di espanso, per evitare che si rovinino sfregando tra loro durante la spedizione.

Una volta imballati i singoli prodotti da spedire e dopo averli inseriti nella scatola, è bene utilizzare del materiale di riempimento per far sì che i prodotti non si muovano troppo durante il trasporto, evitando così che si rompano, che si rovinino o che possa fuoriuscirne il contenuto nel caso di invio di flaconi contenenti liquidi, creme o simili.

4.      Sigilla il tuo pacco

A questo punto siamo pronti per chiudere la nostra scatola. Scegli il nastro da imballo che ritieni più adatto, ce ne sono di svariate tipologie, da quello ultra forte per una maggior sicurezza che il pacco arrivi integro a destinazione, a quello in carta per un imballaggio più ecologico. Per un risultato ancora migliore potrai montare il tuo nastro su di un tendinastro; in questo modo sarà ancora più facile stendere il nastro e sigillare alla perfezione la tua scatola.

5.      I documenti

Siamo ora pronti per stampare i documenti di spedizione: questi potranno essere stampati su etichetta adesiva ed applicati direttamente sulla scatola, oppure potremo stampare tutto su carta ed allegarli al nostro pacco utilizzando una busta portadocumenti.

Una volta imballati i singoli prodotti da spedire e dopo averli inseriti nella scatola, è bene utilizzare del materiale di riempimento per far sì che i prodotti non si muovano troppo durante il trasporto, evitando così che si rompano, che si rovinino o che possa fuoriuscirne il contenuto nel caso di invio di flaconi contenenti liquidi, creme o simili.

Il nostro pacco è ora pronto per essere consegnato nelle mani del corriere e raggiungere in tutta sicurezza il destinatario finale!

Guarda il nostro video per il tuo e-commerce sostenibile:

Potrebbe piacerti anche