istituto Baccano scuola plastic free
A proposito di noi

Mondoffice sostiene la prima scuola plastic free a Roma

Come dice il nostro payoff, in Mondoffice ci ripromettiamo di dare spazio al talento e, quando ne scopriamo uno in linea con i nostri valori e con la nostra identità, siamo ben felici di poterlo sostenere.

In questo caso il talento è quello dell’Istituto “Via Baccano”, che può fregiarsi dell’appellativo di prima scuola plastic free di Roma.

Scopriamo allora insieme la loro storia, così come ce l’ha raccontata la Dirigente Scolastica Cinzia Pecoraro:

L’Istituto “Via Baccano”, è sito alla periferia Nord della capitale, nel XV Municipio.

Da qui, durante lo scorso anno scolastico, è partita l’iniziativa che attualmente porta il nome di “SPFFS”, acronimo che identifica le “Scuole Plastic Free per un Futuro Sostenibile” e che vede la scuola prima firmataria insieme all’Istituto Bersagliere Urso-Mendola di Favara (Agrigento).

Da luglio scorso infatti è stato siglato l’Accordo di Rete “Scuole Plastic Free per un Futuro Sostenibile” (SPFFS) tra Marevivo (Onlus riconosciuta dal Ministero dell’Ambiente) e i due sopra citati istituti scolastici.

Il documento è finalizzato a sensibilizzare il personale della scuola, gli studenti e le loro famiglie sulla necessità di eliminare o quantomeno limitare sempre più l’impiego della plastica monouso negli ambienti scolastici, anticipando il divieto introdotto il 5 giugno scorso dalla Direttiva 2019/904 del Parlamento europeo e del Consiglio Ue che, a partire dal 2021, metterà al bando alcuni tra i più comuni oggetti in plastica monouso.

Per quanto riguarda l’IC Via Baccano, la dicitura SPFFS dunque “accoglie” ufficialmente dal mese di Settembre 2019, ma in realtà prosegue da Maggio (periodo in cui la denominazione era semplicemente “Plastic Free”) dello stesso anno, ciascuna scuola di qualsiasi ordine e grado voglia farsi carico della diffusione di buone pratiche a salvaguardia della Natura e degli eco-equilibri del nostro unico pianeta.

Per diventare “capofila” Plastic free, lo scorso anno l’istituto Via Baccano ha coinvolto il Comitato Genitori, molto attento da sempre alle attività scolastiche ed extrascolastiche, ottenendo la partecipazione concreta e l’aiuto economico all’organizzazione della festa per l’inaugurazione del progetto “Plastic Free” dell’11 Maggio 2019, che ha visto la presenza attiva di esponenti di rilievo del Municipio di appartenenza, i quali hanno avallato e sostenuto il piano, co-inaugurandolo.

E’ stato un onore per l’istituto “contagiare” i politici partecipanti e sapere successivamente che la causa è stata sposata non solo dal XV Municipio ma anche dalla giunta di Roma Metropolitana: entrambe le istituzioni infatti hanno implementato, sotto quell’impulso, la razionalizzazione della raccolta rifiuti e bandito l’uso della plastica monouso superflua dagli uffici.

Attualmente l’Istituto ha ideato per  allievi e docenti, dalla scuola di Infanzia alla Primaria per finire alla Secondaria di I grado, le borracce di alluminio brandizzate con il logo della scuola, per sostituire le numerose bottigliette da 500ml in PET, monouso, per l’acqua da bere.

Ora a scuola si beve acqua del rubinetto, a mensa si usano stoviglie di materiale compostabile e biodegradabile e si svolge un’attenta raccolta differenziata dei rifiuti.

infografica plastic free

Queste azioni hanno naturalmente uno scopo educativo evidente ma anche uno scopo divulgativo per fornire la conoscenza nonché gli strumenti per l’accesso a certe nuove tendenze in abitudini d’acquisto e di uso, senza tralasciare la consapevolizzazione della situazione “eco-insostenibile” in cui versano i nostri oceani e territori.

Per diventare Plastic Free, l’IC Via Baccano ha sostituito già dallo scorso a.s. la plastica “usa e getta” adoperata chiedendo alcune modifiche ai distributori di bevande calde e fredde: non più bottigliette di plastica ma lattine di alluminio; non più bicchieri e palette di plastica ma di carta o materiale compostabile!

Tutto ciò è stato ufficializzato da circolari informative per studenti e docenti sui cambiamenti intrapresi e sul lieve aumento dei costi dei prodotti.

Analogamente, per realizzare il progetto europeo “Latte nelle scuole” nell’ottica plastic free la scuola ha richiesto la sostituzione dei bicchieri di plastica tradizionalmente forniti con tazze individuali riutilizzabili. Per non utilizzare i cucchiaini di plastica per lo yogurt ad ogni bambino/a è stato chiesto di portare un cucchiaino e un asciugamano ha sostituito lo carta assorbente.

L’IC Via Baccano crede fortemente che questa iniziativa non si fermerà alla mera sostituzione e/o eliminazione della plastica “usa e getta” ma si occuperà di costruire insieme un futuro “ecosostenibile” in termini educativi. Si auspica così di diffondere un nuovo modo di approcciarsi alla salvaguardia del pianeta e alla nostra salute nel futuro prossimo.

Se ne avverte forte l’urgenza e la necessità di condivisione e l’I.C. Via Baccano sarà lieta di conoscere quali azioni intraprenderanno gli istituti scolastici che man mano aderiranno al progetto “Scuole Plastic free per un futuro sostenibile” SPFFS e sarà a disposizione per consigli e supporto.

Da sempre attenti alle tematiche ambientali, abbiamo subito apprezzato l’iniziativa dell’Istituto Baccano e, per questo, abbiamo deciso di supportarli con una donazione di materiale a supporto delle attività didattiche.